IL CORTILE | ALLIEVI

Maltese Ferruccio

s.maltese@usl5.toscana.it
1970
PISA
19/05/1950

Gran giocatore di football mi ricordo ancora quando arrivò per la prima volta a scuola e lo misero in mezzo a me (Diego) e a Tojo alla punta dell’attacco durante una partita amichevole e segnò quattro (si, non state farneticando ho detto 4 o se preferite QUATTRO) gol e don Scudu gongolava per aver finalmente trovato qualcuno che mettesse i palloni in rete, cosa che modestia a parte sia Tojo che il sottoscritto facevamo abbastanza bene ma MAI come quel fenomeno appena arrivato sul terreno.

E per di più giocò solo il secondo tempo!! Figuriamoci la partita intera!!

Ma se sul campo era un gran giocatore Ferruccio amava più di ogni altra cosa il sole, l’acqua, piscina o mare non faceva nessuna importanza, nuotare fino all’ora di chiusura del Long Beach o dello Sporting.

Aveva una tale fluidità nell’acqua che in tanti provammo ad imitarlo ma senza gran successo ed in tanti provammo anche a nuotare i 50 metri della piscina sott’acqua come lui faceva senza colpo ferire ogni volta che ci provava!!!!

Ma la cosa che più ci impressionava era la sua capacità di restare per delle ore intere al sole anche quando picchiava duro, tanto che le lucertole rientravano nei loro buchi mentre il nostro Ferruccio nazionale continuava a spalmare crema per abbronzare ancora di più e verso sera se non apriva gli occhi non si riusciva più a distinguerlo nell’oscurità generale.

Mi sono permesso di scrivere quattro righe al posto di Ferruccio perché so che anche se ha il computer preferisce ancora nuotare piuttosto che passare ore intere come tanti di noi di fronte allo schermo.
Forse ha ragione lui!!

Diego

        Tags : | 19 | MAGGIO |

1 Commento

  1. Avatar

    Era il 1969 la mia famiglia si trasferì da Cagliari a Damasco per un nuovo incarico di lavoro assegnato a mio padre come Osservatore delle Nazioni Unite.
    Dopo un primo momento di sbandamento di tutta la famiglia, frequentando scuole internazionali varie in Siria,fu deciso, dai ns genitori il trasferimento, di noi figli, Rossella Roberto e Maurizio, presso una scuola /collegio Italiana riconosciuta presso i Salesiani di Beirut….così inizio questa stupenda esperienza libanese

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *