24 Maggio a Scuola : Una grande Festa…

Ritornare a Beirut con i ricordi e con le baggianate, una marea di cassiate da far paura alla statua di don Bosco appena fuori in cortile…

da | 20/05/2009 | VITA A SCUOLA | 0 commenti

Due indiziati in ultima fila, Farruj ed il vostro webmaster…


Articolo «stampato» nel 2009 ma che fa sempre parte della nostra Vita A Scuola, non sgarra neanche una parola scritta dalla Kikka…

Parola di Webmaster…

Diego

Er Webmaster..., SSB

A scuola il 24 Maggio era festa, una grande festa, la festa di Maria Ausiliatrice Auxilium Christianorum, «Aiuto dei Cristiani», la processione con le candeline nel cortile, la SS Messa, e per alcuni anni anche la data in cui si faceva coincidere la Kermesse.

Noi facciamo parte di quelli che hanno vissuto la festa di Maria Ausiliatrice in toto, e di quei giorni conserviamo ricordi incancellabili: nel nostro piccolo ed inconsciamente forse ci sentivamo fieri di fare qualcosa che andasse oltre la festa e fosse utile alla nostra scuola.

La preparazione iniziava con largo anticipo, tutti in un modo o nell’altro ne erano coinvolti, e tutti lo facevano con slancio, con quella che si chiama “voglia di fare”.

Qualche volta era una valida scusa, avvallata da D. Doveri, per saltare l’ora di una materia che ci stava un pò “stretta”, del resto il fine lo gustificava!

Il 24 maggio non sempre coincideva con una domenica, ed era dedicato appunto alla processione in cortile, alcune fatte di giorno altre di sera seguite dalla SS Messa, tutti diciamo più o meno concentrati sull’importanza della festa, tutti, più o meno intonati a cantare i canti dedicati e quando arrivava la domenica prefissata per la kermesse, il cortile era un vero formicaio: genitori, parenti, amici, adulti e ragazzini, i Don ed i chierici venuti da El Houssoun.

I banchetti con i giochi più “originali” inventati dai ragazzi, gli ultimi biglietti della lotteria da vendere, il banco “pizze, panini, bevande etc.” preso d’assalto, e attrazione da non perdere i DUMMIES che ci deliziavano con le loro canzonette e gli accordi in doooo!

Ora siamo cresciuti, sicuramente anagraficamente, di quei giorni ci rimangono i bei ricordi e la festa di Maria Ausiliatrice continua a tenerci legati.

Non potremo fare processioni insieme, cantare o stonare, e nemmeno partecipare alla Kermesse ma una cosa possiamo fare tutti insieme sparsi in ogni angolo del mondo, tenerci virtualmente per mano, ringraziare Maria Ausiliatrice e dedicarle almeno una preghiera…..se non proprio il Rosario!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *