People need People

Abbiamo sempre bisogno di voi, di noi, di tutti, un racconto speciale in un momento alquanto speciale …

da | 07/06/2020 | SOLIDARIETA' | 0 commenti

Disegno originale http://www.mutualresponsibility.org/


Qui di seguito quanto mi ha mandato don Gianni :


Grazie Diego per averlo segnalato! Il poeta sa cogliere il cuore della realtà, è il vero amante della sapienza, un poco profeta e un poco visionario.
Il modo con cui ritma, quasi cantando, i suoi versi (tono, voce, mimica facciale …) è coinvolgente, rasserena e invita alla fiducia e all’accoglienza incondizionata. Mi auguro che siano milioni ad ascoltarlo e lasciarsene ispirare.

“Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio”.

Don Gianni

SALESIANO SDB, SSB

Dunque, si stava guardando un programma alla televisione, programma che parlava delle ultime vicissitudini USA, George Floyd e la grande marcia contro razzismo e violenza della polizia, con Trump, sempre più blindato alla Casa Bianca, che punge affermando che c’era meno gente del previsto. Devo però ammettere che stavo anche leggendo un libro, che sto sempre leggendo, “Fuoco e Furia” di Michael Wolff e seguivo il notiziario assai distrattamente, il libro accaparra molto di più, purtroppo. Ma…

Ma ad un certo punto hanno intervistato Benjamin Zephaniah, scrittore e poeta inglese, che rispondeva a certe domande in maniera molto più sensata che la marea di esperti di mezzo mondo e che ha terminato la sua intervista declamando la poesia che leggerete qui di seguito.

Ho aggiunto anche il video del momento della sua poesia, sono rimasto a bocca aperta e se mi avessero dato un colpo allo stomaco sarei stato più contento, ve lo posso assicurare.

Parole che sono molto più semplici di qualsiasi trattato di pace degli ultimi 200 anni e ce ne avanza, parole che assomigliano al linguaggio che conosciamo meglio, cioè il nostro linguaggio, declamate da un personaggio con capelli Rasta a iosa ma che ha iniziato la sua carriera di poeta in una chiesa, trasformando la funzione religiosa in un attimo sospeso per aria, roba da altri tempi…

Non occorre che mi dilunghi o che aggiunga altre linee di testo, Benjamin lo fa molto meglio del sottoscritto.

People need people

People need people,
To walk to
To talk to
To cry and rely on,
People will always need people.
To love and to miss
To hug and to kiss,
It’s useful to have other people.
To whom to moan
If you’re all alone,
It’s so hard to share
When no one is there.
There’s not much to do
When there’s no one but you.
People will always need people.

To please
To tease
To put you at ease,
People will always need people.
To make life appealing
And give life some meaning,
It’s useful to have other people.
If you need a change
To whom will you turn.
If you need a lesson
From whom will you learn.
If you need to play
You’ll know why I say
People will always need people.

As girlfriends
As boyfriends
From Bombay
To Ostend,
People will always need people-
To have friendly fights with
And share tasty bites with,
It’s useful to have other people.
People live in families
Gangs, posses and packs,
Its seems we need company
Before we relax,
So stop making enemies
And let’s face the facts,
People will always need people,
Yes
People will always need people.

Benjamin Zephaniah

Scrittore e Poeta GB, Handsworth, West Midlands, GB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *