Beirut : Storia di una città

Samir Kassir, le visionnaire. © L’Orient-Le Jour


Grazie al nostro inviato speciale a Sanremo, Sanguetta Sandro, vi consigliamo questo libro da leggere che racconta la storia di Beirut, sempre piena di contraddizioni

Diego

Er Webmaster..., SSB

Da sempre Beirut, tra i bagliori di una città aperta – al tempo stesso orientale e occidentalizzata, cristiana e musulmana – e gli incubi di un luogo esposto di continuo alla guerra, con i suoi abitanti di svariata provenienza, i suoi scrittori e artisti, i suoi contrasti ed eccessi, continua ad alimentare l’immaginario piú variegato. Restituendo alla città i mille volti della sua storia, Samir Kassir ci racconta le grandi contraddizioni della prima metropoli del mondo arabo.

Sito ufficiale Edizioni Einaudi : http://www.einaudi.it/libri/libro/samir-kassir/beirut/978880618414

———————————–

Samir Kassir (1960-2005) è stato uno storico, giornalista e attivista libanese. Nato e cresciuto a Beirut da padre palestinese e madre siriana, di religione greco-ortodossa, iniziò giovanissimo a scrivere sul giornale del Partito comunista libanese e sul quotidiano in lingua francese «L’Orient – Le Jour».

Nel 1981 intraprese una collaborazione con «Le Monde diplomatique» e si trasferì a Parigi, dove conseguí la laurea e il dottorato di ricerca in Storia moderna e contemporanea. Tornato in Libano, negli anni Novanta iniziò a insegnare all’Università Saint-Joseph, continuando a svolgere attività giornalistica, e sostenendo con passione la fine della tutela siriana sul Libano, la democratizzazione della Siria e la causa palestinese.

Tra i fondatori del movimento politico Sinistra Democratica, nel marzo 2005 fu una delle figure di spicco delle manifestazioni di massa anti-siriane seguite all’assassinio dell’ex primo ministro Hariri.
Il 2 giugno dello stesso anno, Kassir venne a sua volta barbaramente assassinato.

Nel 2006 Einaudi ha pubblicato L’infelicità araba, nel 2009 Beirut. Storia di una città

Sito ufficiale di Samir Kassir : http://www.samirkassir.net/

        Tags : | Beirut revolution |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *