L’omelia del 50esimo di sacerdozio di Don Sante

da | 13/10/2008 | INCONTRI & COLLOQUI | 0 commenti

Foto di Mario Click

Grazie a don Nicola siamo riusciti nell’impresa di trascrivere quello che don Sante ha detto per l’omelia del suo 50esimo, un muchas gracias with an attitude…

Diego

Er Webmaster..., SSB

Cari Amici…


Cari Amici, gentili Amiche Della Scuola Italiana Maschile di Beirut, ex-Allievi/e, familiari,

Per il tramite del nosto ineffabile don Gianni Caputa e dinamica Francesca Silli, detta Kikka, avete voluto anche quest’anno incontrarvi qui, al Sacro Cuore di Roma, prendendo lo spunto dal 60° e 50° Della Mia professione religiosa salesiana e ordinazione sacerdotale, per ricordare, con me, i vostri educatori di un tempo, il bene che vi hanno voluto e fatto, la gioia che avete provato nello stare insieme nel corso dei vostri Verdi anni.

Il nobile gesto di riconoscenza  vi fa onore e ci dice ancora una volta che noi salesiani abbiamo realizzato, nonostante gli inevitabili difetti, il nostro ideale di apostolato nello spirito di don Bosco. Grazie, per questo e per altro ancora, agli organizzatori dell’incontro e a voi tutti che partecipate con tanto affetto.
I ricordi affiorano numerosi in queste circostanze giubilari, Il passato si fa presente con sprazzi di vivida luce che illumina persone e fatti scolpiti nella memoria e, ancon più, nel cuore di ognuno di noi. La scuola, il cortile, gli eucaliptus, il Bristol, don Filiè, don Zannini, don Doveri, don La Leta, don Morra, don Carboni, don Morazzani, don Ottone, don Italo Thomann, don Biasioli, Fr.Lehay, Br. Dell, I chierici Caputa, Masedu, Scudu, Moro, … Per nominarne solo alcuni.

Le escursioni culturali, Il mare di Beirut,  faraglioni e quant’altro. Un mondo che non è più.

La festa di oggi è occasione di ricordi cari e di rinnovata fedeltà all’ideale. Ognuno di noi aveva in mente un avvenire. Se qualcosa abbiamo realizzato è perchè siamo stati fedeli e il Signore ha benedetto Le nostre scelte.
Nel mondo, nella chiesa ognuno è stato se stesso, nella lieta e triste sorte e ha vinto Le battaglie Della vita, con la fede in Dio e con l’impegno personale. Per questo motivo sono lieto di condividere con voi la gioia di questa ricorrenza giubilare, rinnovo il mio grazie a quanti vi hanno partecipato  e a quanti, pur non prendendo parte per svariati motivi, si sono fatti presenti con gli auguri ed i complimenti.

Il Signore, la Vergine Ausiliatrice e don Bosco ci accompagnino nel fare il bene, rinsaldino i vincoli familiari e la nostra profonda ed inalterabile amicizia, concedano a tutti voi, cari ex-Allievi/e di Beirut e ai vostri figli salute e grazia ed una lunga vita da spendere nell’attuazione degli insegnamenti ricevuti da don Bosco e dai suoi figli salesiani.

Sia lodato Gesù Cristo.

Don Sante Bedon


Commenti vecchio sito :

Le foto della Croce, scattate dal grande fotografo Prosdo, testimoniano il regalo voluto dagli ex allievi presenti di fatto e di altri impossibilitati ma presenti con il pensiero, per festeggiare il 50esimo di Don Bedon ma soprattutto per essergli in qualche modo sempre vicini.
| 16/10/2008 | DI-KI | kikka_996@yahoo.it |

        Tags : | incontro 2008 |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *