Le sedie sparite e ritrovate…

da | 18/04/2015 | IMMAGINI DI MEMORIA | 4 commenti

Foto con due assidui in fondo e qualche sedia…


Questa non dovete assolutamente perderla, una perla da conservare e da tirare fuori in quei momenti particolari…

Buona Lettura

Diego

Er Webmaster..., SSB

Carissimo Don Diego e carissimi tutti gli ex di turno, eccovi qui di seguito una prima storiella, si fa per dire, che riguarda alcuni degli scherzi organizzati a scuola, scherzi pensati e realizzati insieme ai miei due mitici compari, Jean e Filippo Tagher, coadiuvati spesso da Ferruccio e Rinaldo, vi posso assicurare che ne avrò altre da raccontarvi, ma per il momento vi lascio con la storia delle sedie che “camminavano” da sole…

La faccenda delle sedie, mi venne in mente, quando finita la classica processione della Madonna nel campo da calcio della scuola e ovvia Messa all’aperto, vidi i chierici ed interni accatastare le ben 150 sedie noleggiate in pile ordinate per essere ritirate la mattina seguente.

Occasione ghiotta, da non perdere! Alle tre di notte (cosa si faceva ancora svegli alle tre di notte ve lo spiego un’altra volta…) quattro figure o meglio quattro ombre cinesi, Jean e Filippo, Rinaldo ed io, in punta di piedi, cominciammo a prendere le sedie e le abbiamo distribuite in tutto il campo, incluso sotto le tettoie, sopra ai bus della scuola ivi parcheggiati… ‘Na fatica salirci sopra, meno male i bus avevano la scaletta posteriore!

I due Tagher, furono presi in groppa (altra parentesi dato che i Tagher erano la metà di Nando in altezza e la metà di Rinaldo in larghezza, ndlr), per potere infilare sedie anche nei canestri del basket, mica avevamo le scale. Insomma un lavoretto, studiato a tavolino e magistralmente eseguito.
Oh, ci vollero quasi due ore, mica uno scherzo…

Vi potete immaginare il casino il giorno dopo…
Haffif ed altri autisti impossibilitati a guidare fuori i bus, più di cento sedie solo nel campo sportivo… devono essere volati certi moccoli in arabo da far impallidire un toscano!
Chierici ed interni tirati giù dal letto, credo che saltarono anche la colazione…

Chierici indagatori, con in mano scarpe degli interni a confrontare le impronte lasciate sulla sabbia del campo, comprese le scarpe di Ralph che sembravano gondole…confrontarle con i piedini da elfi dei Tagher… insomma un putiferio…

In pratica, noi quattro si arriva a scuola in tempo per l’inizio della classe e chi ci intercetta… Don Doveri!!!
Ta,ta,tatatataa, ci aspettavamo la Cavalcata delle Valchirie… macché, ci porta nel suo ufficio e, calmo, con voce pacata, ci dice… ragazzi stavolta avete esagerato un po’, che uomo e prete che era! E ci ha pure offerto un goccio perché eravamo un po’ pallidi!

Spero che questo “reato” sia caduto in prescrizione e, mi scuso con tutti quelli che saltarono la colazione ma, ora, almeno sanno il perché!

Con affetto

Altre storie a seguire per le prossime puntate…

Ferdinando Manetti, uno dei Nandi…

        Tags : | Cazziate d'epoca |

4 Commenti

  1. Paola

    Mi son fatta parecchie risate!
    Bravi!

    Rispondi
  2. Avatar

    E… adesso aspettiamo la storia delle patatine fritte … e del povero Don Bedon con ….beh non anticipiamo.

    L’altro dei Nandi

    Rispondi
    • SSB

      L’ho già raccontata, purtroppo per la scomparsa di don Bedon, ma si può sempre riciclarla…
      “Don Bedon e le patatine” era il titolo dell’articolo…
      Diego

      Rispondi
  3. Avatar

    Ricordo bene lo scherzo e le indagini: da sbellicarsi dalle risate!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *