Forse siamo ad un bivio, ma quale strada scegliere?

Forse non ci dicono tutta la verità, ma la situazione non sembra migliorare, proprio per niente...

Foto originale tratta dal video stesso


Ricevuto ieri sera da Mario e dopo le dovute schermaglie per il Copyright a chi di dovere, eccovi quanto mi ha spedito e se avete altre notizie in merito prego non esitate e mandate tutto quello che avete sul Virus e sulle situazioni dove voi abitate.

Un grazie di cuore con mascherina e mani in tasca… 

Diego

Detto anche Er Webmaster, SSB

Caro Diego e carissimi tutte e tutti, vi aggiorno sulla situazione locale, non male per una situazione. Noi “lumbard” oltre ad essere considerati appestati siamo ritenuti anche “untori” di manzoniana memoria e perciò rifiutati da tutti, anche dai “terroni” (termine che non ha inventato il sottoscritto) che si stanno vendicando per una malcelata rivalsa “razziale” verso “polentoni” (altro termine che non ha inventato il sottoscritto) del nord.

Poca gente per le strade, poca nei supermercati dopo i tre giorni di panico che ha causato assalti ingiustificati alle cibarie con veri e propri assalti e liti che alcune volte hanno necessitato di essere sedate dalla Forza pubblica. 

La gente si saluta per strada frettolosamente senza stretta di mano. Nelle chiese, aperte solo per le preghiere e per gli atti di devozione, normalmente ci si siede uno per banco, tenendoci lontani da che emette qualche colpo di tosse. Diversa è la situazione a pochi chilometri, in regione veneto, dove sono state ripristinate le messe ma senza scambio del segno della pace e con distribuzione della comunione rigorosamente sulla mano.

Gli alberghi hanno ricevuto molte disdette delle prenotazioni (dal 30 al 50%), comprese quelle che riguardano le ferie pasquali ed i mesi estivi. Penso che quest’anno vedremo pochi tedeschi (che peraltro cominciano ad avere seri problemi a casa loro).  Oggi è arrivata la notizia che è stata annullata “Vinitaly” ed è un colpo molto duro per i produttori, soprattutto i viticoltori locali.

Scuole chiuse con difficoltà non indifferenti per i genitori che lavorano, ma molti di questi sono in ansiosa attesa che qualcosa cambi in meglio perchè se va vanti così molte ditte e fabbriche saranno costrette a chiudere. 

E il virus purtroppo continua ad infettare sempre più persone. La mortalità è passata dal 2,5 al 3,5% e sono colpiti anche i bambini che prima sembravano quasi immuni al contagio.

Per dirla in parole povere siamo col fondo schiena per terra e i tanto sospirati aiuti dall’Europa (es. deroghe al patto di stabilità) pare possano arrivare solo con il contagocce.

Non ci rimane che invocare l’aiuto soprannaturale anche se i più ritengono la corona del rosario un semplice amuleto in uso fino al secolo scorso, privo di ogni “validazione scientifica”. 

Non vi abbraccio ma vi saluto da lontano (minimo 1,5 mt).

Mario


Qui di seguito un disperato appello del sindaco di castiglione d’Adda (Corriere della sera di oggi) :

 

Circa l'autore

Mario

Mario CLICK Prosdocimo, oramai Fotografo ufficiale del sito SSB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CI HANNO SCRITTO

RSS LA BACHECA