Da una finestra in Terra Santa…

da | 19/11/2019 | DAI NOSTRI INVIATI | 0 commenti

Oggi il vento freddo rende l’aria tersa. Dalla mia finestra alle 08:50 ho questa panoramica verso Nord: la  cantina a sinistra, le terrazze degli ulivi, le pinete da una parte e dall’altra della valle (620 m.)

Poi i lavori di sbancamento della montagna e i muraglioni di sostegno per ottenere spazio per le nuove costruzioni (tutte rivestite in pietra bianca) del quartiere Sud di Gerusalemme chiamato Ghilo.

Piu’ oltre i quartieri degli anni ’70… dominati dai più recenti grattacieli. Sullo sfondo al centro il braccio verticale del ponte di Calatrava in forma di Arpa di Davide. Dietro l’ultimo grattacielo a sin la pineta del monte Herzel che termina a Ovest nello Yad vaShem (museo dell’Olocausto).

Infine la macchia bianca sulla montagna all’orizzonte è la tomba del profeta Samuele, e la cima da cui i Crociati provenienti dal porto di Giaffa vedevano per la prima volta le mura della Città Santa, perciò da loro chiamato “Mons Gaudii”.

Godetevi la visione virtuale in attesa di venire ad ammirare quella reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *