UN FILM PER TUTTE LE STAGIONI

FILM PER TUTTI : IL VOLO DELLA FENICE

da | 30/04/2019 | CINEMA | 0 commenti

Passato alla storia del cinema per un’interpretazione straordinaria di tutti gli attori principali, il film é rimasto appunto nelle memorie di tanti anche per la colonna sonora dove una canzone strabiliante di Gino Paoli, “Senza Fine” diventa in tutto e per tutto un altro dei protagonisti dei film.

Ho sempre pensato che fosse la Ornella Vanoni a cantare la versione inglese della canzone di Paoli ma poi, qualche anno dopo, ho scoperto che è stata la Connie Francis ad interpretare la canzone nel film, canzone che è diventata famosa alla pari del film stesso.

Il film l’ho visto e rivisto parecchie volte, come da copione in quei giorni, ma è rimasto e penso ancora per qualche tempo, come uno dei film dove la realizzazione e l’interpretazione modellano un altro formato che un semplice film che racconta una storia qualunque.
Nessuno ha mai saputo se la storia fosse vera o meno, se si può veramente rifare un aereo dalla montagna di rottame della carcassa iniziale, fatto sta che ne abbiamo parlato a scuola e nel Cortile per parecchie settimane, senza mai trovare una risposta soddisfacente.

Ogni tanto qualcuno arrivava con notizie fresche di giornata ma per essere precisi fino all’osso, dato che Internet non esisteva ancora nel 1965, le notizie varie che approdavano in seno al gruppo Film & Co non avevano alcun riscontro e talvolta erano anche frutto della fantasia di tanti di noi, accavallando l’immaginazione alla realtà di quei giorni.
Tutto quello che si può aggiungere e che resta come il sigillo della situazione degli stuntmen / cascatori di quel tempo, é che il povero pilota che era riuscito a far decollare e a far volare l’aereo modificato è purtroppo deceduto durante l’atterraggio del “prototipo” e viene ringraziato a dovere alla fine del film stesso.

 

TITOLO ORIGINALE

The Flight of the Phoenix

Uscito nel 1965

Un aereo tipo Cargo con i due piloti e qualche mezza dozzina di “ospiti” sui pochi posti a sedere si imbattono in una delle straordinarie bufere al di sopra del deserto del Sahara, con il risultato di sfasciare mezzo aereo e con le riserve di cibo ma sopratutto di acqua scarseggianti giorno dopo giorno.

L’aereo è in condizioni disastrose, senza radio funzionante, con la carlinga che assomiglia di più ad un rottame volante che ad un aereo, con una schiera di passeggeri e materiale svariati e malconci, un volo di routine cioè.

Solo che la tempesta obbliga il pilota (James Stuart) ad atterrare nel bel mezzo del Sahara, in pratica con soli dieci giorni di acqua per tutti e senza nessuna possibilità di inviare messaggi per qualsiasi aiuto possibile immaginabile.

Quello che doveva essere un viaggio senza storie e senza problemi diventa per l’intera durata del film, la storia di come ci si può arrangiare anche quando nessuno pensa che sia possibile.

Non vi racconto di più, se non lo avete visto ve lo consiglio senza alcun indugio, un grande film con grandi attori e alcuni di loro strabilianti per non dire di più ma sopratutto per la storia e come ce l’ha raccontata il regista insieme alla troupe appunto.

REGISTA : Robert Aldrich

Scrittori e sceneggiatori : Lukas Heller (screenplay), Trevor Dudley Smith (novel) (as Elleston Trevor)

Soundtracks : “The Phoenix Love Theme – Senza Fine” Cantata da Connie Francis – Musica & Parole in Italiano Gino Paoli – Versione Inglese Alec Wilder

  • James Stewart
  • Richard Attenborough
  • Richard Attenborough
  • Peter Finch
  • Hardy Krüger
  • Ernest Borgnine
  • Ian Bannen
  • Ronald Fraser
  • Christian Marquand

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *