Forse potrei essere stanco anch’io…

da | 30/06/2017 | MULTICULTURALISMO | 4 commenti

Photo by Stijn Swinnen on Unsplash


Il testo qui di seguito mi è “scappato” durante una ennesima fila sbagliata al supermercato, oppure in banca, o forse in auto quando vedi la corsia vicino alla tua che avanza mentre la tua resta sempre bloccata, vai a sapere il perchè…


Ce ne sono tanti di siti che parlano di sfoghi mentali o psicologici, di valvole che scoppiano quando meno te lo aspetti, di lampadine che si accendono in un mare di buio completo, buio psicologico e mentale allo stesso tempo…

Ne ho avuto abbastanza un giorno in cui tutto mi è andato per traverso, una sbullonata straripante di parole e epiteti talvolta non  proprio “pubblicabili”, da sconsigliare alla fetta di persone al di sotto dei dieci anni (!) e ce ne avanza, tutto andava per il verso storto o forse e molto probabilmente ero io ad andare contro corrente e non me ne sono accorto più di tanto.

Fatto sta che quanto segue è uscito in pratica da solo fin che cercavo di trovare la maniera di rientrare a casa senza danni ulteriori o situazioni a dir poco imbarazzanti, non vi sto a spiegare il tutto altrimenti qui facciamo notte…

Io vi dico la mia e, se volete, voi mi spedite la vostra, fifthy fifthy, come dicono in terra anglofona…

Diego

Sono Stanco…

Sono stanco di scegliere sempre la fila sbagliata,
sono stanco delle banche e dei loro consulenti che ti parlano come se fossi un coglione,
sono stanco delle banche chi ti prelevano soldi anche quando non fai un tubo in termini bancari,
sono stanco di pagare tasse bancarie sui soldi che mi appartengono,
sono stanco di vedere film che raccontano sempre la stessa storia,
sono stanco di leggere libri che diventeranno i famosi film di prima,
sono stanco di vedere massacrata la lingua italiana, francese, inglese, ecc…,
sono stanco che mi si dica che sono scemo a non comprare l’ultimo iPhone o Samsung, per farci che cosa poi…,
sono stanco quando mi parlano dell’ultimo televisore, dell’ultimo MAC, dell’ultimo iPad, dell’ultima BMW,
sono stanco di ascoltare le stesse persone parlare sempre degli stessi problemi,
sono stanco di vedere orde di turisti partire verso mete “strabilianti” quando il strabiliante talvolta è sotto casa,
sono stanco di guardare programmi televisivi che non raccontano o insegnano nulla,
sono stanco di ascoltare “esperti”, “consulenti”, “specialisti” aprire la bocca per dirti delle baggianate talmente evidenti che più evidenti di cosi si muore,
sono stanco di farmi “infiocchettare” dal “perito” di turno ogni volta che vado a comprare qualcosa,
sono stanco di vedere orde di stralunati che si fanno chiamare tifosi, di qualsiasi squadra,
sono stanco che mi si parli di calcio ai giorni nostri, non esistono più i calciatori, sono tutti consulenti bancari con conti nascosti in mezzo mondo,
sono stanco di vedere la nostra terra che si sta consumando sempre di più e sempre più in fretta,
sono stanco di ricevere telefonate da persone che non ho mai incontrato ma che sanno tutto di quello che fai e non fai,
sono stanco dei Reality Shows,
sono stanco di vedere atleti che assomigliano sempre di più a Robocop,
sono stanco di assistere ad una parodia politica, sociale e culturale un po’ dappertutto e ce ne avanza,
sono stanco di sentirmi dire “Io non sono razzista, ma…”
sono stanco di sentirmi dire che per risolvere i problemi odierni ci vorrebbe una guerra,
sono stanco di ascoltare le stesse manfrine ogni volta che si parla dei mussulmani e delle donne velate,
sono stanco di sentire le stesse “analisi” ogni qualvolta che si discute di cose che non si sanno e non si conoscono,
sono stanco di leggere “articoli” redatti da esperti che non ne capiscono un accidente,
sono stanco di leggere che tutto va meglio di prima quando il “prima” è già adesso…
sono stanco di ingoiare “specialità” surgelate nei ristoranti di mezzo mondo,
sono stanco che mi si spieghi da dove arriva il salame” nostrano”, il termine “nostrano” ormai non appartiene quasi più a niente e a nessuno,
sono stanco di essere preso per scemo quando sono fuori Italia e ordino un espresso, mi guardano tutti come se fossi appena sbarcato dall’asteroide parcheggiato in seconda fila,
sono stanco che si pensi che il caffè l’abbia inventato la Starbucks, 954 tipi di bevande al caffè mai sentite prima,
sono stanco che mi si domandi per l’ennesima volta “Ma che cazzo fai quando sei in pensione??”, al che rispondo quasi sempre in pratica, “Mi guardo il pisello dalla mattina alla sera…”,
sono stanco di farmi calpestare, spintonare, sgomitare ogni volta che tento di salire sul metrò, sul treno, sull’autobus, sull’aereo non ne parliamo proprio…,
sono stanco delle domande cretine che “partoriscono” risposte ancora più cretine,
sono stanco dei cosiddetti moralisti che ti insegnano a vivere anche quando non te lo aspetti,
sono stanco di…

Diego

Er Webmaster..., SSB

Archivi

About The Author

SSB

Il Cortile SSB, ancora non del tutto dimenticato...

4 Comments

  1. Paola

    Sono stanca di aspettare in fila per l’espresso ‘makiadoooh’ , e di sentire le persone davanti a me chiedere un ‘latte venti skim milk caramel frappuccino’… what the heck is that!
    I hear you! I echo many of the things.
    Coraggio!

    Rispondi
  2. Francesca

    Condivido le tue stanchezze….forse potrei aggiungerne, invece dico solo sono STANCA E MOLTO STUFA….

    Rispondi
  3. Avatar

    Tranquillo Don diego, non sei solo in questa giungla. Ho un vecchio Samsung S3 mini, vetro rigorosamente a pezzi, non lo cambierò. E sai perché? Perché fa quel che deve fare! E’ poco? Non mi interessano gli Status Symbol, non provo invidia, e davanti ad un mondo che crea povertà, e non ricchezza, è il genere umano che deve darsi una martellata in quei posti….
    Giorgio

    Rispondi
  4. Avatar

    C’è poco o nulla da aggiungere …. 🙂

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *