Desolazione e odore di fango…

da | 22/10/2014 | SOLIDARIETA' | 1 commento

Il commento qui di seguito l’avevo redatto qualche giorno prima di quanto qui di seguito da parte della nostra Silvia e l’ho aggiunto appunto alla sua testimonianza, non occorrono parole di spiegazione…


Non so che cosa dire e cosa proporre ma non sono riuscito a stare fermo e mi sono messo a scrivere queste righe e penso a tutti coloro che hanno purtroppo perso qualcosa, un po’ solo o un po’ troppo, leggo le notizie che lasciate su Facebook e non ho il coraggio di rispondere, oppure solo incoraggiarvi, che altro posso fare…

Qui nel sud della Francia abbiamo avuto le stesse ed identiche foto o reportages televisivi, Montpellier e dintorni hanno subito purtroppo le stesse trombe di acqua in un baleno, ho cercato di saperne un po’ di più ma per il momento non passa più nessuno, hanno bloccato un pezzo di autostrada e non so e anche se potrò recarmi in Italia fra poco.

Non so cosa possiamo fare per darvi una mano e che tipo di mano avete bisogno ma per favore se possiamo fare qualcosa perché no, utilizzate la rete del sito e vedremo cosa si potrà fare.

Noi si lancia un’idea e per favore non esitate a scriverci e a lasciare messaggi, commenti o altro, fateci sapere di che cosa avete bisogno e cercheremo di far intervenire chi di dovere e anche chi di “non dovere”, poco ma sicuro.

Carissimi ex-allievi e tutti coloro che lavorano e vivono nei paraggi, compreso il nostro ex-allenatore, non vi dimentichiamo e siamo tutti con voi, non si molla tanto facilmente, promesso, parola di un ex-allievo…

Diego

Er Webmaster, SSB

Abbiamo chiesto alla Silvia Forni di raccontarci come vanno le cose a Genova e dintorni, dopo l’alluvione che ha praticamente sotterrato quartieri interi sotto una valanga di fango e melma.
Sappiamo che anche in altre parti dell’Italia, a Parma se non andiamo errati, ci sono state le stesse apprensioni con immagini altrettanto desolanti e da restare a bocca aperta e se altri hanno bisogno di qualcosa, di qualsiasi cosa, basta scriverci ed utilizzare il nostro sito appunto per raggiungere più persone possibili, siano esse ex-allievi o altro.

Qui di seguito quanto ci ha scritto la Silvia, no comment…

Don Kikka – Don Gianni – Don Diego


 

Quella notte è stato un vero disastro.  Ero dai miei a dormire e vivono proprio alla foce. Zona maggiormente colpita.

Avevamo per strada due macchine che sono state alluvionate e che stiamo cercando di rimettere in sesto. La mia per aggiustare partono dai 4000 euro in poi. Quella di mio papà ancora non si è capito bene.

Quello che rimane è molta desolazione, odore di fango, negozi sventrati. Abbiamo cercato per 3 giorni di aiutare con tutta la buona volontà, ma senza risolvere nulla perché non eravamo attrezzati. Mio padre, il vostro allenatore/Mister,  che ha 81 anni, continua a girare per far mettere a posto la macchina ma è sempre in gamba, ogni giorno di più.

In quelle zone rimane molto poco. Abbiamo avuto i ragazzi che dono venuti a spalare ma le autorità non si sono viste.
Hanno sospeso le tasse per il 2014, mi vien da ridere, fra un mese siamo già nel 2015. Insomma siamo in mano ad una manica di imbecilli.

Comunque ci sono persone molto più sfortunate di noi, e la Famiglia Forni supererà  anche questa, poco ma sicuro.

Un forte abbraccio e grazie mille per avermi letto fino in fondo.

Silvia

Archivi

About The Author

Diego

Dal 1963 al 1969, ragazzi che avventura...

1 Comment

  1. don gianni

    Carissima SILVIA,
    date le distanze, mi sento impotente a portarti una qualsiasi forma di aiuto concreto e adeguato alla situazione. Ma ti posso assicurare che spiritualmente sono vicino a te, a tuo padre, ai vostri amici così provati da questo disastro naturale, reso ancora più pesante dalla incuria e dalla assenza dei politici. Prego che riusciate presto, come tu dici, a superare questa prova. Un saluto e un abbraccio da una Terra anch’essa disastrata da una serie interminabile di mali. Don Gianni

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *