Select Page

Autore: Paola Roncaglia

Hurricane Irma???

Photo by NASA on Unsplash La Paola ci tiene informati sulle ultime e purtroppo desolanti vicende di «IRMA», dopo aver visto cosa ha combinato nei Caraibi, c’è da stare poco allegri … Diego 4 settembre – ore 7 pomeridiane Le notizie italiane mostrano un trafiletto in giallo che dice “USA : La  Florida dichiara lo Stato di Emergenza“. Poco prima avevo parlato con la mia “piccola” che abita a Miami Beach : «Perché avete paura? E’ ancora nell’Atlantico, e poi non sanno dove arriverà» mi disse. I modelli europei son quasi sempre quelli giusti, sarebbe anche il caso di...

Read More

E’ semplicemente orrendo…

Foto scattate e inviate via mail dalla Paola, autore conosciuto…   Ho chiesto alla Paola Globetrotter di inviarci le sue impressioni in merito, immagini straordinariamente tristi e che stanno diventando di ordinaria amministrazione, purtroppo … Diego Si’ e’ orrendo! Povera gente…. Se mi capita fra le mani qualcosa di un po’ di più che un resoconto “televisivo”, ve lo mando senza indugio! Essendo come tutti davanti al televisore, si vedono piuttosto le stesse foto che circolano un po’ dappertutto. Ma una cosa che mi ha davvero rattristata era di vedere una foto di parecchie donne dai 70 anni in...

Read More

The great American Eclipse!

Foto scattate e inviate via mail dalla Paola, autore conosciuto…   Una ciliegia tira l’altra, anche negli States, un’eclissi totale in terra USA ed un attimo di vita sempre particolare grazie alla lente di ingrandimento della Paola Globetrotter… Diego Grande riunione sotto agli astri questo 21 agosto scorso : era ora di vedere uno spettacolo raro e particolare. Gli spettatori erano armati di vari aggeggi, fra cui tutti i tipi di occhiali industriali, di carta, di plastica, inventati da chi si voleva fare “a couple of bucks”… Scatole tagliuzzate e ricoperte con un po’ di carta alluminio dove si...

Read More

The Pursuit of Happiness…

Foto trovata su Internet   Nessuno sa quali siano state le ragioni che hanno “spinto” l’autista della domenica ad utilizzare un macchinone per un bowling per strada, articolo/sfogo inviato dalla Paola e che pubblichiamo seduta stante … Diego Quello che sta succedendo in America, e più specificamente a Charlottsville in Virginia, città  sede dell’University of Virginia fondata da Thomas Jefferson, è una vecchia storia che fa sempre novità. Il fatto sta che se gli americani hanno questo sacrosanto dovere e onore di avere la parola libera e facile, useranno questo diritto qualche volta senza coscienza. Il Generale Lee stesso...

Read More

Si mangia italiano! Anche negli States…

Foto scattate e inviate via mail dalla Paola, autore conosciuto…   Ci ho messo parecchio a convincerla, stava traslocando e non penso avesse tanto tempo a disposizione, ma la voglia di raccontare era sempre li presente ed eccovi, in primis, le ultime dagli States… Diego Gli Americani sono innamorati della pasta italiana… sotto tutte le sue forme. Recentemente a Williamsburg, l’antica capitale della Virginia, uno dei posti più quotati si chiama ‘The Cheese Shop‘. Ma è molto di più perché si trovano tutte le varietà di pasta italiana sotto al sole! Dal farro, alla pasta con l’inchiostro di seppie,...

Read More

Italiano in eredità : Come la pensa Paola Roncaglia…

Kristopher Roller DIEGO'S LETTERA ORIGINALE QUI Carissimi, sono rimasto molto sorpreso da un articolo della Repubblica, probabilmente ripreso da altri giornali, riviste, quaderni specializzati, riguardo ad una “proverbiale”, purtroppo, mancanza di una qualsiasi sintesi e sintassi grammaticale da parte di ragazzi e ragazze alla fine del loro percorso scolastico, vocabolario ridotto e, dulcis in fundo, carenze linguistiche spaventose “con errori appena tollerabili in terza elementare”, scrive Gerardo Adinolfi sulla Repubblica online, appunto. Nello stesso articolo si parla di una lettera firmata da oltre 600 docenti universitari, accademici della Crusca, storici, filosofi, sociologi e economisti inviata al governo e al...

Read More

Abbassare la voce…

Avevo 19 anni ed andavo all’AUB (American University of Beirut) quando una signora amica di mia madre, credo che il nome fosse Van Biesen,  che aveva fondato la scuola “L’Athénée de Bchemoun” mi aveva proposto di insegnare l’Inglese alle classi di seconda Elementare, due volte alla settimana, il martedì e il giovedì, essenzialmente i giorni in cui non avevo corsi. Accettai con entusiasmo un lavoro che mi pagava 200 Lire Libanesi al mese e che mi dava un sacco di soddisfazioni. I miei genitori mi avevano comprato una macchina, un ‘piccolo tank’ come lo chiamavano i Marines che frequentavamo...

Read More

Un paese che cade?

La nostra Paola è appena ritornata da Beirut e ci ha fatto il regalo del resoconto di quanto ha visto e vissuto, il tutto accompagnata da una sfilza di foto e anche qualche video che abbiamo parcheggiato in Fototeca e che potete trovare qui : ALBUM PAOLA Diego Il Libano…. stavolta ho trovato un paese che cade, si fa male e che non riesce a rialzarsi… ha bisogno di vari ‘band- aids’ e ha bisogno di cambiarli spesso. Ma le piaghe non guariscono mai. I rifiuti si accavallano in varie zone della citta’, a pochi metri dai bei ristoranti...

Read More

“E’ il sangue del soldato che rende grande il Generale” (Proverbio Italiano)

Un po’ di storia : Beirut, capelli al vento, correndo  all’AUB perche’ son in ritardo per i corsi, passa una macchina bianca, dal finestrino abbassato  ” Ciao bella! ” sento, ma non appena lo sguardo segue la parole, la macchina e’ gia’ lontana.  Questo ricordo e’ ancora con me, saro’ mamma e nonna, ma quella ragazza di vent’anni lo sono ancora e la portero’ sempre nel cuore con me, con un sorriso infinito.  Negli anni di guerra e di subbuglio, quando ci si credeva superdonne e superuomini, era importante ricordarsi che una semplice frase buttata fuori dal finestrino ci...

Read More

Le ultime dalla Virginia

Dunque, abbiamo la fortuna (si fa per dire, in un frangente come questo…) di avere la nostra inviata speciale Paola “The Globetrotter” Roncaglia praticamente in sito, a circa tre ore e mezza in auto e che ci ha inviato un biglietto “news” su quanto sta succedendo da quelle parti, con i dovuti particolari e purtroppo anche con alcune morti e dispersi. Qui in Francia non siamo messi molto meglio, un altro pezzo di regione è stata purtroppo “visitata” da una pioggia torrenziale ma per fortuna non si contano vittime, almeno per il momento Dunque la distanza fra noi e...

Read More
  • 1
  • 2