LIBRI PER TUTTI : ANTISPÉCISTE…

da | 02/10/2018 | LIBRI, PHŒNICIA |

Photo by César Viteri on Unsplash

Forse dovremo mettere più coscienza per apprezzare veramente le differenti specie animali e non solo quelle che abitano con noi ma anche quelli che “mangiamo”, si fa per dire…

Pubblicato il 7 aprile del 2016, il libro di cui parliamo oggi (ANTISPÉCISTE) ha generato un strascico alquanto serio-interessante, un’idea a cui pochi avevano fatto un pensierino, mentre Aymeric Caron, giornalista e autore del libro in merito, ha cercato di sviluppare il termine e la teoria dell’Antispecie, tutto un programma…

Come il Razzismo e Sessismo, l’Antispecismo diventerà sempre secondo l’autore del libro, un termine alla pari con i primi due, un qualsiasi animale a due, quattro o più zampe dovrebbe avere gli stessi diritti che un animale con un solo paio di gambe.

Siamo circondati da cani, gatti, criceti, pappagalli e ce ne avanza, ma chi ha deciso che questi hanno una “patente” differente da altri tipi di animali che “consumiamo” senza problema alcuno per il nostro fabbisogno giornaliero? Quali sono i diritti di ciascun essere vivente sulla nostra “Terra”?

Il libro è uno dei miei libri che lascio sul comodino e che leggo, anche se solo alcuni passaggi, di tanto in tanto, non avevo mai fatto caso a questo preciso punto della situazione della nostra bistecca settimanale o meno : ognuno la pensa come meglio crede e fin lì non ci si scappa, ma un pensierino lo ci si potrebbe anche fare, dopo aver letto il libro, parola di webmaster…

Buona Lettura

Antispéciste

Reconcilier l’humain, l’animal, la nature


 

Parlare di “specie” sia animale che altro sta diventando forse anche una “moda”, un’altra fascia di “interesse” da seguire, ma resta pur sempre il fatto che il libro mette in risalto alcune delle zone d’ombra che abbiamo tralasciato per strada da secoli di “vogliamoci tutti bene, animali compresi”…

Da più di un quarto di secolo, troviamo sia in Europa e oltre, un sempre maggiore numero di persone che danno la stessa importanza sia agli animali che all’uomo, inteso come specie animale, cioè cercare di rispettare anche le specie animali considerate di secondo o terzo piano.

Il fenomeno “Antispéciste” sta prendendo il volo un po’ dappertutto ed il libro di Caron mette in risalto la storia della nostra specie e le differenti “evoluzioni” attraverso centinaia di anni e secoli su questa terra di tutti questi “animali”.

Il libro mi ha sorpreso, non avevo mai pensato ad una situazione in cui forse anche un animale qualsiasi potrebbe avere dei sentimenti, paure e insicurezze.

Il libro è diviso in più parti distinte ma le principali sono :

  • L’Animal que je suis donc
    Una spiegazione scientifica quanto alla radice comune della genetica di molti animali, compreso l’uomo inteso sempre come specie animale.
  • L’Animal assassiné
    Non penso sia necessario spiegare più di tanto ma resta sempre il fatto che, sempre secondo i dati raccolti dall’autore e che sono d’attualità un po’ dappertutto, si martirizzano sempre di più intere mangiatoie di mucche, maiali, galline, agnelli e ovini e ce ne avanza…
  • Pour la fin de l’exploitation animale
    Attraverso un esempio di un famoso filosofo l’autore pone il famoso dilemma di differenze genetiche, di morale e di etica.

AUTORE : AYMERIC CARON

Giornalista e opinionista