Un giorno particolare nel lontano 1977

da | 20/04/2018 | Non dimentichiamoli, RICORDI & CO

Il testo qui di seguito è stato redatto ed inviato dal Direttore della Scuola di Abadan, Don Francis Mulligan, testo che ho trascritto per motivi evidenti…

Foto Mario Prosdocimo

SACRED HEART CHURCH, ABADAN, IRAN
P.O.BOX 77

June 13th ’77


Cari amici di Don Zannini,
Devo comunicarvi una triste notizia. Don Francesco è deceduto in seguito ad un infarto alle ore 03 del 30 maggio (siamo nel 1977, ndlr).
Ho trovato gli indirizzi degli amici ai quali mandava “Le voci del Golfo Persico”. Ho gia scritto del triste avvenimento nel “Parish News”, ma pensando che qualcuno non conoscesse sufficientemente la lingua inglese ho deciso di mandarvi qualche parola in italiano. Non posso avvicinare lo stile di D. Zannini, ma sono certo che mi perdonerete.

Fu uno “shock” per tutti, perché stava in ottima salute. Mi trovavo lontano visitando dei cattolici nel porto di Bushire,  sul Golfo Persico. Era la Festa di Pentecoste. Don Francesco era in ottimo spirito a pranzo, ma verso le ore 15 si sentì male. Non poté celebrare la messa delle ore 18h30, però ha voluto assistere alla funzione. Sperando che il disturbo passasse, non volendo chiamare il dottore; però quando un ex-allievo medico il dottor D’Souza, prese un cardiogramma, si è finalmente convinto che si trattava di un infarto ed è andato all’ospedale.

Lo trasportarono nel reparto “Intensive Care Unit”, cioé la sezione dell’ospedale per gli infarti dove hanno attenzione continua. Sembrava stesse meglio, ma alle ore 02 subì un altro attacco e tutte le cure furono inutili : serenamente e senza sofferenze entrò nella Vita Eterna.

Non capisco bene i termini medici, ma il Professore Caughey, il dottore in capo, mi ha detto che si trattava dell’aorta posteriore e non c’era niente da fare.

Abbiamo consultato la sua sorella, ed abbiamo deciso che sarebbe meglio seppellirlo con gli altri Salesiani a Teheran. Alla Messa funebre ci fu un gran concorso di sacerdoti e suore.

Il Nunzio, Monsignor Bugnini, era anche presente, ed ha parlato di Don Francesco, del suo grande lavoro apostolico, e della perdita che ha subito questa parrocchia.
Raccomando alle vostre preghiere Don Francesco e sacerdoti e fedeli di questa parrocchia.

Nel Sacro Cuore di Gesù e nel cuore immacolato della Madonna vi invito a mettere il vostro dolore, e che Don Francesco vi conforti dal cielo,

Unito con voi nel dolore,
mi professo,

Don Francis Mulligan, S.D.B.
Direttore – Parroco


Questo è il file formato PDF della lettera
trascritta qui sopra :

Morte di Don Zannini

Scovato su Internet :


Don Francesco Zannini

* a Campolongo sul Brenta (Vicenza-Italia) 22.8.1911, † ad Abadan (Iran) 30.5.1977 a 65 a., 48 di prof. 38 di sac. Fu direttore 12 anni.

Finito l’aspirantato in Italia, partì per l’India dove fece il noviziato. Già sacerdote fu internato, durante la guerra, con altri salesiani in campo di concentramento. Dopo la guerra dovette recarsi nell’ispettoria del Medio Oriente dove insegnò inglese e fu direttore e parroco. Per due anni lavorò anche negli Stati Uniti nel campo parrocchiale. Era competentissimo nell’insegnare l’italiano e l’inglese, ma conosceva parecchie altre lingue. Dovunque ha lavorato, ha saputo attirare il cuore di tutti per la sua gentilezza e la sua personalità simpaticissima.