Canonizzazione Don Bosco – 1933

Photo by Matheus Kohler on Unsplash

da

19/02/2018

Dunque, il Mario Prosdocimo ed il sottoscritto vostro servitore, stavamo discutendo via mail come fare per mettere a punto una gran sfornata di foto nuove, nel senso scoperte recentemente ma vecchie di data di scatto dell’obiettivo, come renderle più “potabili” e più moderne, come migliorare il grano delle foto e le dimensioni senza rovinare il tutto. Insomma stavamo “ciacolando” in santa pace per riuscire a mettere online le foto che poi avete trovato stampate in Fototeca, quando il Mario ha trovato due perle, cosa dico, due gemme più uniche che rare e che vi proponiamo qui di seguito per la prima gemma e vi invitiamo a restare connessi su questo stesso canale per la seconda gemma fra qualche giorno.

Quanti di voi si ricordano le parole della famosa “canzone”??? Vi posso assicurare che il fratello del vostro webmaster la conosce a memoria senza patemi d’animo, anche dopo tutti questi anni…

Siamo nel 1933 e si celebra la Canonizzazione di don Giovanni Bosco, niente meno che…, e tutti cantavano “Giù dai Colli“, un brusio iniziale ma che lascia lo spazio alle parole dell’inno che più si addice al nostro don Bosco, il più conosciuto anche in quel di Beirut e El Houssoun.

Lo abbiamo cantato in tanti, qualcuno ha anche preso un calcio nel sedere da parte di don Filiè per via di “cambio di parole” non esattamente qualificate per l’attimo in questione, lo abbiamo cantato a squarciagola nel cortile di El Houssoun e lo abbiamo cantato anche durante le feste di don Giovanni Bosco nei vari 31 gennaio di qualche anno fa.

Ve lo riproponiamo senza indugio alcuno, e vi diamo appuntamento fra un paio di giorni per un’altra sorpresa…