CONFEDERAZIONE MONDIALE DEGLI EXALLIEVI E DELLE EXALLIEVE DI DON BOSCO

da | 17/07/2017 | Da Leggere, Guardare, Ascoltare

Carissimi, penso che faccia piacere e offra utili spunti sapere che esiste una organizzazione ufficiale di Exallievi di Don Bosco.
Aggiungere il link sul nostro sito può dare inizio a qualcosa di interessante.

Buona giornata a tutti e a presto, si spera…

Don Gianni

SSB

Arricchiti dalla formazione cristiana e dal carisma di Don Bosco, sono testimoni nella vita quotidiana attraverso l’impegno apostolico basato sulla “educazione ricevuta”

Confederazione Mondiale degli Exallievi di Don Bosco | 2017  | SITO EX ALLIEVI

Dove tutto è cominciato.

La storia degli “Exallievi” inizia nel 1870, quando Don Bosco stava celebrando la sua festa, e un gruppo di suoi ex studenti di Valdocco ha voluto celebrare questo giorno speciale ringraziandolo e presentandosi con un set da caffè come dono. Dopo questo evento, gli Exallievi celebrano la loro festa il 24 giugno, come un modo per ricordare il loro inizio di vita in qualità di Exallievi.

Nel 1908, grazie al Beato Philip Rinaldi, la Confederazione Mondiale degli Exallievi ha approvato il suo primo statuto. La Confederazione Mondiale degli Exallievi di Don Bosco è composta da exallievi (scuole, oratori, centri giovanili, ecc) e amici di Don Bosco. Gli Exallievi sono presenti in tutto il mondo e sono il gruppo più numeroso della Famiglia Salesiana.

CHI È UN EXALLIEVO?

Gli Exallievi di Don Bosco sono le persone che hanno partecipato, in un oratorio, in una scuola o in un’altra congregazione salesiana e hanno ricevuto una preparazione alla vita, sulla base dei principi del Sistema Preventivo di Don Bosco: ragione, religione e amorevolezza.

Missione

Mettere le competenze dei professionisti laici, al servizio dei nostri membri, della Famiglia Salesiana e della società, adempiendo al motto: “Onesti cittadini e buoni cristiani”.

Visione

Lavorare per aiutare gli Exallievi di Don Bosco a farli diventare “Sale della terra e luce del mondo”

Valori

Il movimento degli exallievi è costruito su valori comuni:

  • Vita
  • Libertà
  • Verità
  • Solidarietà
  • Fraternità
  • Comunione

Dobbiamo sostenere e guidare i nostri membri e soddisfare questi valori nella loro vita quotidiana con competenza professionale, coscienza morale e impegno sociale; promuovere il bene comune, come indicato nella Dottrina Sociale della Chiesa.

PROGETTI FARO

Questi sono i principali e più importanti progetti che vogliamo attuare in ogni paese dove ci sono Exallievi e Amici di Don Bosco.

  1. SEGRETERIA PERMANENTE
    Segreterie permanenti in tutto il mondo, compreso di personale pagato, che garantiranno il lavoro quotidiano delle Federazioni e Confederazione Mondiale, prendendosi cura di una parte tecnica dei progetti e delle attività.
  2. PIATTAFORMA BUSINESS
    Un’Unione di professionisti (Exallievi e Amici di Don Bosco), che cercherà di applicare i principi e ideali cristiani e salesiani al mondo degli affari. Si distinguono per la responsabilità, rettitudine e la dignità umana. Come parte del loro impegno, cercano di sostenere attivamente i progetti Famiglia Salesiana.
  3. EXALLIEVI ACADEMY
    Progetto ombrello che raccoglie tutte le iniziative di formazione e istruzione per Exallievi, adulti e GEX, in diversi settori: professionali, personali, spirituali e salesiani.
  4. EXALLIEVI VOLONTARIATO
    Nuova iniziativa che riunisce tutte le attività di volontariato organizzate dagli Exallievi, sia in Pastorale Giovanile o in attività missionaria, sia all’estero. La cooperazione con la Congregazione Salesiana è fondamentale per il corretto sviluppo di questa iniziativa.

L’immagine qui sopra e l’articolo qui di seguito li abbiamo “succhiati” dal sito degli ex-allievi, una delle tante attività degli ex-allievi nel mondo, siamo in tanti, ve lo posso assicurare…

Don Gianni


KENYA – A “NORMAL” SALESIAN HOUSE IN ONE OF THE MOST INHOSPITABLE PLACES

World vicepresident for GEX (young past pupils) Angel Gudiña has visited refugee camp in Kenya. Here are his reflections to this visit.

On 15th May due to my current role as Executive Secretary of Don Bosco International, I have the great opportunity to get to know directly the great work done by Salesians inside Kakuma Camp, one of the biggest refugee camps, located in the North of Kenya in which many South-Sudanese, Congolese, Somalians and many other nationalities.

The first impression when you land in the United Nations’ flight is that you have landed in the middle of stony field. Among all the UN cars and staff, the Salesian Rector, Fr. Jose, is waiting for me and guides me to the first step of our visit, the location of the future project of Kakuma Community, a new Salesian House for the hosting community of Kakuma, composed by Kenyans who also live in very poor conditions.

Once we crossed the river, only existing when floods come, we get into the refugee camp, among the many post-signs, a very big one with the face of Don Bosco, indicating the four T-VET centres that provide training to around 1500 young people. In our way, I try to pay attention to every person walking along the bumpy road, and I could see the normal activity of a city, the invisible city of Kakuma.

After a 15-minute drive, we reached Kakuma Centre 1, the biggest centre and the original one, where the Salesian Community lives. By the way, the Salesians are the only NGO that “sleeps” in the camp; therefore, as the confreres were sharing with me, they have the same timetable of a refugee. After 6 pm, they cannot leave the camp.

Guided by the director Fr. Nicodemus and the headmaster, I visit one by one all the workshops. Most of the instructors, are Past Pupils, and as a leader of the Past Pupils myself, I can only feel a huge pride of these brothers and sisters, working and living with the poorest young people. Indeed, one of them is in charge of organizing the Past Pupils of all the centres. Just a normal fact in any Salesian House, but amazing in a refugee camp!

The workshops, despite the venue, are in good state, slightly better than another Kenyan T-VET centre that I had visited few days before: carpentry, masonry, welding, logistics, production (furniture), dressing and tailoring, and secretarial, are among the 10 trades given in Kakuma I. (…)

Il seguito lo potete leggere sul sito degli Ex Allievi cliccando qui : KENYA – A “NORMAL” SALESIAN HOUSE IN ONE OF THE MOST INHOSPITABLE PLACES

INOLTRE VI SEGNALIAMO CHE ...

Qui sotto trovate un esemplare in formato PDF della loro Newsletter, che vi invitiamo a “scaricare” e a darci le vostre impressioni. Un grazie sonoro e pimpante…

Don Gianni


EX ALLIEVI NEWSFLASH | ANNO 6 | NUMERO 25 | PASQUA 2017 : >>>>> NEWS_FLASH_IT