Anche i sacerdoti migrano…

da | 28/07/2017 | L'Altro

Un grande mese di agosto, sole, mare, piscina, montagna, passeggiate sul lungo mare o in collina, in bicicletta o anche senza bicicletta, panini con le fette di salame e formaggio che “sgorgano” dalla mollica del pane, un bicchiere di bianco in mano e un libro da sfogliare all’ombra e con amici, parenti e nipoti che fanno la sacrosanta caciara pomeridiana…

Buone vacanze a tutti…

Don Gianni

SSB

“San Benedetto, la rondine torna al tetto”
Inviato il giorno 11/07/2017 | DON GIANNI | CREMISAN | TERRA SANTA
Carissime Amiche e Amici ex-BEIRUTINI e HUSSONIOTI,

con la presente vengo ad annunciarvi … (usando la formula del classico “protocollo”) che sto completando il trasloco da Gerusalemme-Facoltà di Teologia a Cremisan dove il mio Ispettore mi ha destinato al compiersi dei miei (primi) 70 anni e avendo felicemente raggiunto il traguardo accedemico dell’emeritato, che si dà ai professori ORDINARI.

Ero qui dal 2004, proveniente … da Cremisan.

Per stare in sintonia con il santo che oggi (11/07/2017, ndlr) celebriamo si direbbe, modificando il noto proverbio “San Benedetto, la rondine torna al tetto”.
Torno a Cremisan che posso proprio dire è stato il mio tetto, dove ho trascorso diversi decenni, sommando gli anni da studente e poi da docente.

A quei tempi eravamo tutti giovani professori e giovanissimi chierici.

Oggi trovo una comunità di anziani confratelli, eccetto uno più giovane di me che è Abuna Al-PRINCE, ma tutti in gamba. Il direttore è anche lui un ex-hussuniota ed ex-beirutino, don GIANMARIA GIANAZZA che a metà anni ’70 a Beirut, mentre faceva studi alla università St Joseph dei Gesuiti, risiedeva nella nostra Scuola.

E quindi nel 78 diede anche lui una mano a salvare il salvabile quando l’edificio fu smantellato …

Bene. Vi chiedo una preghiera perché possa interpretare bene la missione che mi è stata affidata come vicario del Direttore. A medio e lungo termine i Superiori di Roma vorrebbero trasformare Cremisan in Centro Internazionale di Accoglienza per i membri della Famiglia Salesiana che avessero desiderio di fare una esperienza spirituale in Terra Santa.

Dunque iscrivetevi subito, numerosi e io sarò onorato di dare la precedenza a voi carissime Ex-Beirutine ed Ex- Hussonioti, soli o accompagnati, con famiglia nipoti e pronipoti … Vi assicuro che la retta sarà modesta, la frutta e verdura biologica e il vino di ottima qualità.

A proposito, abbiamo appena messo sul mercato il BRANDY dopo averlo fatto invecchiare per 35 anni in botti di rovere di Slavonia. In ragione della età, i settantenni hanno diritto a un doppio Brandy. Alla salute!

Un abbraccio e la benedizione del Padre, Figlio e Spirito Santo.

Ci risentiamo per altre puntate sullo stesso tema …
don Gianni

 

 

Don Gianni – Don Nicola – Don Lorenzo

Don Gianni – Don Nicola

Foto di gruppo nella cappellina di Cremisan, alla conclusione degli Esercizi Spirituali 26.06 – 02.07.2017. I coadiutori (Adelino Rossetto, Raouf Khouzamz e Luca Salvatore) sono ben identificabili per gli abiti …”civili”. I preti indossano i paramenti, alba e stola. Attorno alla icona della Trinità di Rublev da sinistra: d. Pier Giorgio Gianazza, d.Gianni, d.Nicola e d. Lorenzo Saggiotto. Dietro di lui con la mano sul petto d.Jacques Amateis … dalla parte opposta il primo in seconda fila d.Gianmaria Gianazza.