Si vive una sola volta. E qualcuno neppure una…

Famosa frase di Woody Allen, probabilmente detta in un attimo particolare della sua assai movimentata carriera, frase che purtroppo anche ai giorni nostri resta di una “attualità”  che più attuale di così si potrebbe anche “morire”…

Con questa nuova rubrica, quanto detto da Woody Allen appunto,  iniziamo un nuovo capitolo della storia “digitale” del nostro sito, capitolo che, dopo decine di mail con targa “andata e ritorno”, rispecchia in un certo senso quanto  si è discusso in varie “dimore” digitali o meno in questo ultimo periodo.

Altre rubriche verranno sottoposte al vostro giudizio e alla “Finestra di approfondimento” di tutti noi, rubriche che daranno modo di sorvolare in maniera approfondita o meno, temi di una certa attualità, attualità sempre destinata a restare, crescere e svilupparsi nell’ambito del cortile in cui tutti siamo stati protagonisti o solo spettatori, nessuna importanza.

Oggi vi presentiamo la prima delle possibili e probabili sventagliate della nuova rubrica che si intitola appunto come la frase di Woody Allen, rubrica che avrà come prima responsabilità quella di parlare anche di cose di cui quasi nessuno parla o scrive sui giornali, e non solo di lingua italiana, brani di vita vissuta anche in tante altri parti del globo, lascio a voi tutti trarne le debite conclusioni…

Il primo articolo si intitola “Dove è sparita la società democratica…” e che potete leggere cliccando sul titolo appunto, augurandovi una buona lettura, come sempre…

Diego